2

Zucchino su fibra di cocco

Coltivazione dello zucchino in fuori suolo

Descrizione dell’attività di produzione della coltura dello zucchino in fuori suolo.

Il lavoro riporta brevemente l’attività di produzione della coltivazione in fuori suolo. Grazie all’esperienza di Agronova e alle informazioni e formazione che viene trasferita all’azienda agricola si riesce a gestire in maniera professionale questa nuova tecnica colturale. Per poter esprimere al meglio la sua potenzialità, questa tecnica deve essere accompagnata da un ammodernamento delle strutture serricole. E’ riportato il confronto economico-produttivo fra una coltivazione in suolo e una in fuori suolo. Il risultato mostra che quest’ultima, pur avendo necessità di investimenti unitari superiori (quasi il doppio delle tecniche tradizionali), permette di ammortizzare i costi in un tempo inferiore grazie all’incremento della produzione.

sito_zucchino

Attività dimostrativa

L’attività dimostrativa si è svolta su un gruppo di serre di circa 0.40 ha suddivisa in due gruppi: settore 3 e settore 4. L’esigenza di passare al fuori suolo, secondo Fabio Ceci titolare dell’azienda, che ha iniziato la tecnica dell’idroponica nel novembre del 2012 su fibra di cocco, non è dettata soltanto dalla futura riduzione dei fumiganti, ma anche dal fatto che la coltivazione a terra non assicura quella continuità nella produzione (in termini di qualità) durante tutto l’anno, requisito richiesto dalle principali catene della GDO.
La dimostrazione, ha messo a confronto per lo zucchino romanesco, la tecnica tradizionale su suolo e quella di fuori suolo a ciclo aperto effettuati su sacchi di fibra di cocco NATURAL (SIS).
L’ ampiezza dei settori dimostrativi è stata di 2000 m2 per la coltivazione fuori suolo e di 2000 m2 per la coltivazione a terra.
La coltivazione a terra ha previsto la disinfezione con 1.3 dicloropropene nella coltivazione precedente, e prima del trapianto una concimazione di fondo con concime organo minerale.
Nella coltivazione in fuori suolo e quella a terra è stata utilizzata la stessa varietà di zucchino (Romolo – Monsanto) e il giorno di trapianto è stato il medesimo il 01/09/13.
La preparazione della soluzione nutritiva è stata effettuata tramite un fertirrigatore computerizzato; l’irrigazione è stata controllata sulla base della percentuale di drenato, la misurazione dell’umidità all’interno del sacco è avvenuta tramite un’apposita sonda.

La scelta del substrato

Nei metodi tradizionali di coltura idroponica, particolare importanza va data alla scelta del substrato di coltivazione.Tra le principali caratteristiche chimiche da considerare nella scelta di un substrato segnaliamo il pH e la Capacità di Scambio Cationica. Il pH di un substrato è importante perché influenza la disponibilità degli elementi nutritivi per la pianta.Un substrato con scarsa CSC favorisce un maggior controllo della nutrizione minerale, tuttavia costringe l’utilizzatore ad una fertirrigazione continua per evitare facili carenze minerali.Una proprietà fondamentale del substrato è la sua capacità a mantenere inalterate nel tempo le proprie caratteristiche.L’utilizzo della fibra di cocco come substrato, rappresenta la più valida alternativa nel settore dei substrati di origine organica, questo grazie alle sue notevoli qualità chimico-fisiche e alle forti valenze di eco-compatibilità.

Risultati

Il risultato della dimostrazione, mostra in maniera evidente che la coltivazione in fuori suolo ha una resa in kg superiore alla coltivazione tradizionale di 1308 kg in più, con un incremento in percentuale del 58.83%.
Inoltre come si evince dal grafico che segue, nella coltivazione in fuori suolo la coltivazione dello zucchino entra subito in produzione fin dalle prime raccolte con zucchine di prima scelta, mentre nella coltivazione a terra tutto ciò non accade, e la prima raccolta non è di ottima qualità.
grafico
Settore 3 – Fuori suolo kg prodotti 3551
Settore 4 – Coltivazione a terra kg prodotti 2243

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi